Kyle.

Kyle si abbassò dietro il muro e ricaricò il fucile.

Con le mani tremanti, mise la mano in tasca contando le pallottole alla cieca: ne aveva ancora una decina, troppo poche per tutti quelli là fuori.

La radio distesa a terra gracchiava e urlava di continuo comandi incomprensibili, il fragore della battaglia fuori dalla casa copriva ogni suono.

Continue reading “Kyle.”

Annunci